Pamela Pinto

Direzione Ufficio Stampa, PR, Vicedirezione Artistica

Pamela Pinto

Musicista, insegnante e giornalista.

Diplomata al Conservatorio di Lecce in Pianoforte e in Musica Antica – clavicembalo – con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del M° Corrado Nicola De Bernart, ha approfondito gli studi pianistici presso l'Accademia Pianistica delle Marche di Recanati e l'Accademia musicale pescarese con i maestri Lorenzo Di Bella e Gianluca Luisi, partecipando, in qualità di allieva effettiva, ai corsi di alto perfezionamento tenuti da docenti di chiara fama e dai nomi più alti del concertismo internazionale, quali Sergio Perticaroli, Riccardo Risaliti, Bruno Bizzarri, Maurizio Baglini, Massimiliano Frani, Enrico Pace, Roberto Prosseda, Enrico Pompili, Roberto Cominati, Filippo Gamba, Walter Blankenheim, Andrea Padova, Enrico Degli Esposti Elisi, Piernarciso Masi, Piero Rattalino, Nazzareno Carusi.

Dopo la maturità magistrale - conseguita presso l’Istituto "Pietro Siciliani" di Lecce, con il massimo dei voti - la sua passione per la ricerca pedagogica e didattica l’ha portata a conseguire il titolo abilitante all’insegnamento secondario attraverso il concorso SSIS PUGLIA - indirizzo Musica e Spettacolo - presso l'Università degli studi di Bari, con il massimo del punteggio.

Nel 2005 è entrata a far parte del coro Cum jubilo , che si dedica allo studio ed alla diffusione del canto gregoriano, annoverando numerosi concerti, celebrazioni liturgiche e rilevanti collaborazioni tra le quali quella con Flavio Colusso del 2009:

«[…] in nome delle diverse prospettive che ci legano in un’unica ricerca di alta spiritualità […] Le curiosità esecutive che il canto gregoriano racchiude, con le sue molteplici ed infinite sfumature di colore, si fondono con il mio modo di essere… strumentista e musicista, secondo un concetto di musica universale». (Pamela Pinto)

Nello stesso anno ha preso parte alla XVI Edizione del Premio di Studio (BCC credito cooperativo, Recanati e Colmurano) ottenendo una borsa di studio, su segnalazione dell’ Accademia pianistica delle Marche di Recanati. Ha partecipato al "Corso di Accompagnatore nelle classi di danza" tenuto dal M° Francesco Libetta, suo insegnante di musica da camera, in collaborazione con la scuola di danza “Il balletto del sud” di Fredy Franzutti. Ha collaborato con la docente Assunta Fanuli, esperta in danze antiche e dell'Ottocento, in qualità di clavicembalista ed arrangiatore; ha approfondito l'interesse per altri generi musicali prestando la sua competenza al gruppo musicale Millenovecento79 ed esibendosi con la cantante gospel Tyna Maria Casalini in numerosi concerti e messe gospel, curandone gli arrangiamenti per pianoforte in uno stile ibrido classico-gospel. Ha, inoltre, destato l’attenzione del poeta salentino Antonio Mazzo per il quale ha musicato molte sue poesie. Vincitrice di una borsa di studio, ha preso parte al corso di alta formazione specialistica post-lauream "MUSAN - autori e fonti pugliesi della musica sacra secc. XIV – XVIII" partecipando ad uno stage di produzione in Inghilterra. Questo le ha permesso di conoscere altre figure importanti del panorama internazionale specialistico di settore tra cui Nino Albarosa, Giacomo Baroffio e Jérome Côrreas.

Svolge dal 1997 attività di accompagnamento e collaborazione, all'interno del Conservatorio di Lecce, sia in qualità di pianista che di clavicembalista/continuista nelle classi di violino, violino barocco, percussioni, flauto traverso, flauto a becco, traversiere, canto barocco, musica d'insieme e danza rinascimentale, al fine di saggi, esercitazioni di classe, esami e concerti. Più volte brillantemente sul podio dei premiati nei concorsi nazionali ed europei, attualmente affianca la sua carriera concertistica all'attività didattica ed all'approfondimento della composizione con i maestri Paolo Tortiglione e Giuseppe Gigante. Giornalista pubblicista, scrive per diverse testate giornalistiche, occupandosi del settore Arte, Musica, Spettacolo.

Assistente del M° Gianluca Luisi, è addetto stampa, PR e vicedirettore artistico dell’ Osimo International Piano Competition (Nuova Coppa Pianisti di Osimo) e dell’ Osimo Piano Hours Festival.

Hanno detto di lei...

«Avete veramente un istinto eccezionale, un istinto che, se lo tagliate a pezzetti, potete fare pure quattro o cinque musicisti. Un istinto che è un poco da cavallo selvaggio… Però un cavallo selvaggio che ci sa fare. Una musicalità di prim'ordine, veramente. Sono sicurissimo che farete molta strada». (Giuseppe A. Pastore, docente, musicologo, compositore, nonché ex- direttore del Conservatorio Tito Schipa di Lecce, 2011)

«Quando la musica sa emozionare, incantare, trasportare in dimensioni inesplorate, dove le note si fondono e regalano magie. È la musica firmata Pamela, è la musica che cattura, è la musica che nasce da una profonda conoscenza acquisita in anni di studio. Mai banale, sempre alla ricerca di virtuosismi che impreziosiscono le interpretazioni, Pamela sa regalare sensazioni che restano impresse prima nell'anima e poi nella mente. Una musicista completa, senza sbavature, con una personalità forte e con il dono dell'interpretazione che riesce a catturare chi ascolta. In una sola parola, unica». (Antonio Mazzo, poeta salentino, 29 ottobre 2011)

«Suoni come quando apri quella finestra per osservare un bel paesaggio; dentro hai qualcosa di misterioso che emerge e lo rende ogni giorno diverso. Mi piace molto… E le mani ti camminano molto bene». (Walter Blankenheim, 2003) .

OFFICIAL WEB SITE

www.pamelapinto.com

  • Sponsors

Il sito nuovacoppapianisti.it utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookies.